L’orto invernale

 

L’orto in terrazza e balcone è di grande tendenza, ma la maggior parte degli ortisti , esperti e neofiti, si dedica a questa passione solo in primavera ed estate. Un peccato perché l’orto della stagione fredda non è solo facile da gestire, perché le piante sono forti, resistenti e richiedono poca acqua, ma anche molto decorativo. Selezionate dalla natura per vivere in un clima rigido sono ricche di qualità nutritive per aiutarci ad affrontare nel migliore dei modi la stagione di influenze e raffreddori. Scegliere di dedicarsi all’orto invernale consente inoltre di scoprire tante verdure  dimenticate per la diffusione di un mercato ortofrutticolo globalizzato che ci ha abituato a mangiare peperoni e zucchine anche nel mese di gennaio. Ottobre è il mese giusto per trapiantare cavoli di tutti i tipi (cavolfiore, verza,capuccio, broccolo, nero, friulano, di Bruxelles, …), cime di rapa, lattughe, carote e finocchi. Se lo fate per la prima volta non fatevi ingannare dalla dimensione delle piantine: cresceranno moltissimo ed è necessario dare spazio sufficiente per un pieno sviluppo.

Lascia un Commento